Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Carmen: ironia della sorte, questo stereotipo della donna spagnola fu creato da due francesi, Prosper Mérimée e Georges Bizet. Nel 1867 Bizet scriveva a un amico: «la mia natura sensuale si lascia avvincere da una musica insieme facile, pigra, amorosa, lasciva e appassionata. Sono tedesco di convinzione, di cuore e d’anima, ma talora mi svio nei bassifondi artistici». Nella Carmen la dialettica di attrazione/repulsione del sedicente ‘tedesco’ per i luoghi del gusto facile contrassegna gli spunti di musica militare e le scene di festa all’aperto. Con essi Bizet mirava forse a sedurre il pubblico socialmente misto dell’Opéra-Comique facendogli digerire l’immoralità percepita della trama e il virtuosismo contrappuntistico del quintetto «Nous avons en tête une affaire».